Eppure basta vivere il sesso con più serenità

Sarà che non sempre riesce a raggiungere l’orgasmo, sarà che l’estate se non ha un collegamento stabile si può provare a relazionarsi con un altro uomo… il fatto è che sfogliando la rivista Psychologies un articolo dedicato interamente all’orgasmo ha catturato la mia attenzione. Avete mai capitato di trovarvi benissimo con una persona, di condividere idee, momenti, sensazioni ma non a raggiungere la felicità che si dice ( anche se ora potrei farvi venire qualche dubbio!) essere una panacea per la coppia?

Ovviamente, in base di un non orgasmo possono esserci tante motivazioni, alcune delle quali (molte!)

l’articolo sottolinea il fatto che bisogna essere smettere di essere ossessionati dall’orgasmo e costruire la sensualità e sentimenti, imparare a rilassarsi e a prendersi cura del proprio corpo per conoscerlo meglio; continuare a leggere, alcuni sessuologi sostengono anche che dobbiamo avere il coraggio di entrare in sentieri sconosciuti.

Ancora dice che molte coppie come se si adagiassero in uno schema sessuale comprovata ignari però di vivere in una routine da cui si potrebbe anche stancare.Ricordiamoci comunque un altro fatto molto importante e che non bisogna mai imporre nulla; psicoterapeuta sostiene che uno dei problemi nasce dall’idea di compiacere il partner. Non c’è niente di più errato: il piacere lo dobbiamo provare noi! Non bisogna però (questo per quanto riguarda, può essere e soprattutto per gli uomini) essere egoisti.

per chi vuole provare nuove sensazioni e di andare “oltre” e diventare “perfetto” amanti, può ricorrere al tantra;da un sondaggio reperito in giro nel web ho scoperto che il 45% delle coppie avrebbe problemi col sesso, il 50% vive la sessualità che funziona e solo il 5% viene in stato di pura estasi .Bisogna imparare a prolungare i preliminari, per mantenere il controllo e a conservare l’energia vitale; più facile a dirsi che a farsi? Possibile!